Dopo dover essere venuta a patti con il fatto che il fluido Jalus acquistato su Fitocose.it si fosse rivelato un flop (QUI la recensione), sento una sorta di responsabilità nel gestire l’opinione che mi sono fatta sul gel No pori acquistato lo stesso giorno.

Avendo dei pori ben visibili, un modo carino per non dire che ho dei pori dilatati quanto una donna sull’orlo del parto, perché ho trattato la mia pelle mista in prima adolescenza, come acneica, sono sempre attirata da prodotti che promettono la scomparsa di questo inestetismo. In realtà, diciamocelo, a meno che non ci si sottoponga ad un processo di peeling chirurgico, che levi i primissimi strati dell’epidermide, i pori dilatati ce li tentiamo. Massimo li possiamo restringere o camuffare temporaneamente, ma ce li teniamo. Dunque mettiamoci l’anima in pace.

Tuttavia alcuni prodotti possono fare al caso nostro. Se quelli cosmetici non ecobio, NON cruelty free, come il “The Pore fessional” di Benefit riescono egregiamente a mascherare i pori tappandoli con strati di silicone (effetto pelle meravigliosa assicurato…ma a che prezzo?), quelli naturali ed ecobio cercano di agire alla base del problema, pensando di risolverlo per non dover ricorrere ai trucchetti siliconici.

Ciò che mi ha spinto ad acquistare il gel No pori di Fitocose è stato il bisogno di provare un fluido leggero, non oleoso, come fluido da stendere prima della crema che aiutsse a minimizzare la grana della pelle e a darle più compattezza.

Nato proprio per contrastare una pelle lucida , con pori diltati, “in cui sia necessario uniformare la superficie epidermica e migliorarne l’aspetto estetico” come riporta il sito stesso, il Gel oil-free No pori di Fitocose è made in Italy, Vegan Ok, certificato Ecobio, con il 99,5% di ingredienti naturali e viene venduto tra i 16,60€ ed i 21€ per 30ml. Si può acquistare in alcune bioprofumerie, on line e sul sito ufficiale, dove costa il minimo ma bisogna sottostare a delle condizioni di vendita a mio parere molto strette: delle volte si possono aspettare anche 3 settimane prima che il pacco arrivi a destinazione, e proviene dall’Italia!



Il gel/fluido è contenuto in una confezione di plastica con pompetta ed apertura ermetica: apprezzo moltissimo questo tipo di confezione, in quanto evita la contaminazione e lo spreco del prodotto. Tuttavia, una volta fatto fuoriuscire dal beccuccio, il prodotto che rimane all’interno si ossida e solidifica, rendendo molto più difficile la successiva uscita del fluido. Dunque, una scocciatura. -1 punto a Gridondoro a Fitocose!

L’INCI è davvero impeccabile, infatti il fluido contiene:

  • Succco di Aloe Vera, la componente idratante
  • Estratto di Amamelide, astringente ed antinfiammatorio
  • Estratto di semi di Zucca, elasticizzante ed opacizzante
  • Kaolino, dal potere assorbente
  • Estratto di Rosmarino, purificante
  • Acido Ialuronico vegetale NO ogm, elasticizzante e tonificante

Il fluido, perché di fluido si tratta, si assorbe con una facilità impressionante e non lascia per nulla il viso appiccicoso od unto, prima di applicarlo bisogna sempre agitarlo per evitare la formazione di depositi, cosa che non vi salverà dall’inevitabile ostruzione del canale della confezione.

Il colore è un beige chiaro e la consistenza è, come ho già detto, un fluido, non capisco perché lo chiamino gel, quando di gelificato ho visto ben poco. L’odore balsamico/erbaceo è molto forte: ricorda l’entrata in una erboristeria, co una punta di chiesa piena di incensi.

Se il prodotto dovrebbe normalizzare ed equilibrare la  pelle con pori dilatati e priva di turgore, io ho avuto una esperienza che potrei riassumere con un grosso Ní.
Impossibile da utilizzare da solo
, perchè poco idratante per una pelle comunque sensibile e mista/asfittica come la mia, è perfetto come base trucco, tanto che, a mio parere, dovrebbero cambiargli nome e farlo diventare uno dei primi PRIMER ecobio, naturale e con buon inci: i pori sono meno visibili e la stesura del makeup risulta più piacevole, in particolare quando si utilizza una bb cream o un fondotinta fluido. Se utilizzate un fondo minerale e avete la pelle grassa, il fluido riuscirà ad assorbire il sebo in eccesso e a non rischiare l’effetto rebound. Io ovviamente avrei preferito che il prodotto fosse un pochino più idratante, in modo tale da andare a mascherare le pellicine intorno alle narici e sulla fronte, ma il rischio di ritrovarmi il viso uscito dalla sagra della pizza fritta è dietro l’angolo, e forse è meglio non rischiare.

Utilizzato come base prima di una crema, il gel (??) No pori di Fitocose rende la crema stessa difficilmente assorbibile, in un gioco a perdere troppo masochista anche per me. La realtà è che questo prodotto funziona nell’arco della giornata, ma a lungo andare non produce alcun effetto estetico sui pori dilatati: loro ritornano, come prima. Quello che cercavo invece era un alleato quotidiano, che riuscisse poco a poco a minimizzare almeno l’aspetto dei pori, ma ho trovato un buon primer. Ho pensato molto se bocciare o meno il prodotto, e ancora adesso non riesco a decidermi: il prezzo è alto, ma la qualità e la quantità lo gistificano, funziona come base trucco ma non era quello che mi aspettavo, è un buon prodotto ma…ne vale la pena? Sono estremamente sincera con voi, come sapete, e credo che il fluido fitocose No pori valga la pena di essere acquistato SOLO ed esclusivamente se siete alla ricerca di un primer di qualità per pelli grasse, che uniformi la grana dell’epidermide e non dovete badare a spese. Nel restante dei casi, meglio cercare ancora e risparmiare. A questo punto, su 4 prodotti acquistati da Fitocose, ne ho bocciato 1 e mezzo, non proprio una bella stima, ma voglio ancora sperare.

Insomma, cosa ne pensate di questo prodotto? qualcuno lo ha già provato? avete un prodotto per pori dilatati naturale da consigliarmi? qualche trucchetto? Come vi siete trovati con i prodotti Fitocose? Fatemi sapere che sono curiosa! 😉

Vi ricordo che potete seguirmi su Instagram come @the_strange01 e su Facebook come @Rocknbio

Stay rock’n’bio!!

 

Annunci

6 pensieri su “NO pori Gel di Fitocose: la soluzione ecobio, vegana e naturale ai pori dilatati? 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...