Dato il fatto che vengo sempre incolpata di creare nuovi bisogni ai miei lettori, con conseguente svuotamento del portafoglio (vero katekatekate77 ?), per la seconda volta scrivo un articolo di FLOP. Perché, al di là del mio entusiasmo per il mondo, ogni tanto trovo anche io dei prodotti che guardandoli mi chiedo “ma non potevo farmi i cavoli miei quel giorno, invece di sprecare i miei soldi con voi?”. Sono umana anche io, apparentemente. Ci tengo a precisare che questi Flop, differentemente da quelli di QUESTO articolo, non sono universalmente dei flop: nel vecchio articolo avevo riscontrato un malcontento generale per tutti i prodotti, in questo invece solo per alcuni. Con gli altri ho avuto solo io una esperienza negativa rispetto al mio tipo di pelle, al mio tipo di capelli e rispetto al mio parere personale. Non è detto che, su di voi, non funzionino o non siano meravigliosi.

Dunque, basta sproloquiare e godetevi questi 5 prodotti che fareste meglio a lasciare sullo scaffale o bruciare direttamente…almeno secondo me.

 

  • Balsamo  Naturaline

 

Non si può dire che io non ci abbia provato a farmelo piacere, visto il fatto che ne ho acquistati due, in due periodi diversi. E dire che la mia amica mi aveva avvertita “Non lo comprare che quel balsamo è pessimo” e io, che se non testo non credo, l’ho comprato. E ricomprato. E mi ci sono trovata male, malissimo, entrambe le volte. Questo balsamo della Naturaline (parlo al singolare, tanto non cambia nulla) è facilmente reperibile in supermercati come Conad o presso Acqua&Sapone e viene sui 4€ per 200ml di prodotto. 

Seppure l’odore sia gradevole, l’inci verde e la presenza di estratti non convenzionali sia molto allettante (vedi l’olio di inca inchi), usare questo balsamo equivale a cospargersi le lunghezze con della crema corpo: inutile. Non districa nulla, mentre i capelli non risultano minimamente ammorbiditi o idratati o trattati in qualche modo, neanche con tutta la buona volontà del mondo. A capello asciutto, le lunghezze erano aride, molto più del solito e la pettinabilitá era pari a zero. Anche solo dalla consistenza si nota come il prodotto risulti somigliante più ad una crema corpo che ad un balsamo.

img_20161012_130547

Ciò che mi è dispiaciuto di più è che il prodotto non cambia tra le due confezioni: utilizzandoli sembrano lo stesso identico prodotto, con profumazione diversa. Mi sento di sconsigliare questo prodotto a chiunque visto che la mia amica, che ha i capelli grossi, folti e lisci, si è trovata male tanto quanto me, che ho pochi capelli, fini e mossi. Un flop totale, al 100%.

 

  • Shampoo concentrato volumizzante Biofficina Toscana

 

shampoo-biofficina-toscana-ecobio-bio-flop-opinioni

Avevo alte, altissime aspettative per questo shampoo. Ero convinta sarebbe stato lo shampoo del secolo: quello che avrebbe risolto i miei problemi di capelli fini e senza volume, quello che avrebbe sorpassato tutti gli altri. Perché? Perché quelli di Biofficina toscana SANNO formulare i loro prodotti, perché il loro balsamo concentrato attivo mi ha rapito il cuore da anni (ma evito di acquistarlo perché costicchia). E invece niente, zero. Immaginate me sotto una pioggia battente, in ginocchio, che urlo al cielo “perché? Perché?”: dovrebbe rendere la drammaticità del momento.

Lo shampoo concentrato volumizzante è ricco di estratti: arancio, limone, ginepro e mirto,viene 7/8€ per 150ml ed è acquistabile online, in bioprofumerie o presso rivenditori autorizzati, come Eataly. Essendo concentrato, il prodotto ha uno consistenza liquidissima e va diluito con acqua e/o idrolati (in particolare quello di salvia), in modo da renderlo il più personale ed adatto possibile alla persona che lo usa. Il profumo è gradevole, ma ricorda un po’ una medicina erboristica.

img_20161027_113100

Se la teoria dello “shampoo personale” è stato quello che mi ha spinto ad acquistare questo prodotto, la pratica è ben diversa. Munita di spargishampoo ho provato a diluire il prodotto in vari modi, ho provato ad usarlo anche puro, ma il risultato non cambiava: il prodotto risulta troppo aggressivo, tanto da seccarmi i capelli, lasciandoli crespi e ribelli. L’effetto volumizzante, su di me, è inesistente, anzi tendono ad essere ancora più piatti. Purtroppo questo shampoo è stata una grandissima delusione, anche per mia madre, che ha i capelli fini e lisci come i miei. Da bocciare, a malincuore.

 

  • Balsamo trattante ristrutturante alla Rosa e cheratina vegetale Lavera

 

lavera

Se potessi, lo leverei dal mercato seduta stante. Questo balsamo  viene 5/6€ per 150ml di prodotto ed è acquistabile online, in bioprofumerie, erboristerie e supermercati biologici come Naturasí. Simile per consistenza a quello Naturaline (sì, come una crema corpo), il balsamo Lavera alla Rosa e cheratina vegetale ha il “pregio” aggiunto di SPORCARE i capelli. Ogni volta che l’ho usato, sono uscita dalla doccia con le lunghezze incollate, sporche, unte e, ovviamente, per nulla districate. In ogni modo lo  applicassi, trattassi, risciacquassi, il risultato era sempre uguale. Un disastro epocale. Ero costretta a ogni volta a stressare ancora di più i capelli andandoli a rilavare. L’odore molto forte di rosa era l’unica cosa piacevole di questo prodotto che, per disperazione, ho finito per usare come crema depilatoria. Stategli alla larga.

 

  • Mascara Organic wear Physicians Formula

 

mascara-ecobio-flop-opinioni-bio-formula-physician

 Lui è un prodotto ní. Questo mascara è parte della linea con buon inci “Organic Wear” della Physician Formula, brand NON ecobio. Ero entusiasta di poter provare un prodotto con buon inci di un brand acquistabile da Oviesse e facile da reperire. Tuttavia, con un prezzo non proprio economico: 14,90€ per 7,5ml di prodotto. In generale il mascara non è male, ma io ho riscontrato un duplice problema, che non mi permette di promuovere il prodotto: la grandezza dello scovolino e la formulazione.

img_20161027_112648

Per quanto riguarda lo scovolino, lo vedete da voi: è gigante! È talmente grande che, con tutta l’attenzione del mondo, ci si sporca la palpebra e il contorno occhi, con una singola passata. Il mio sguardo incazzato la dice lunga, mai quanto il mio occhio gonfio: grazie rafreddore!

Sulla formulazione non so se il problema è stato solo riguardo il mio mascara o se è un problema di tutti quelli di questa linea. La prima settimana la formula era cremosa, dopo pochissimo si è seccata, indurita, cementata. Ho dovuto allungarla con della soluzione salina, ma ha cominciato a fare dei grumi e, niente, adesso è praticamente inutilizzabile. Ho chiuso il pack con molta cura l, ma non vorrei fosse stato precendemebte aperto in negozio, visto che non prevede sigilli di garanzia. Per il prezzo che ha, non credo sia una formula all’altezza e devo, con tristezza, bocciarlo.

 

  • Shampoo alla birra Dottoressa Reynaldi

 

shampoo-birra

Da Eataly, ogni volta che vado, devo uscire con la pancia piena e un prodotto nuovo, altrimenti non solo felice. La linea per la cura del corpo della Dottoressa Reynaldi NON è ecobio, o meglio, pur avendo nelle formulazioni ingredienti biologici, non tutti hanno buon inci: prestate SEMPRE attenzione! Quando ho comprato questo shampoo, sono stata indirizzata principalmente dal fatto che fosse ricolmo di birra… e insomma. Birra. Fiumi di birra e Veronica, un ottimo connubio: peccato che non basti della ottima birra per realizzare un ottimo prodotto. Questo shampoo ha in formula la birra speziata Nola di Baladin che, come tutte le birre, dona alla capigliatura volume e morbidezza. Lo shampoo ha una base lavante molto delicata, in buon inci, una consistenza molto gelatinosa che è difficile far fuoriuscire dalla confezione in plastica rigida e viene 11,80€ per 200ml. Se promette del volume, che effettivamente regala, non mantiete i capelli puliti per più di un giorno. E cosa me ne faccio di uno shampoo che mi lava i capelli per così poco tempo? Insomma, ok lavare in capelli in modo delicato, ma se devo averli sporchi dopo mezza giornata, trovo sia uno spreco inutile di soldi. Mi spiace perché era un prodotto molto valido e con un odore paradisiaco…. sì, lo so, sono un’ ubriacona. 

Questi erano i miei prodotti FLOP, cosa ne pensate? Quali sono i vostri FLOP con buon inci? Ne avete provato qualcuno di questi? Fatemi sapere che sono curiosa! 😉

Vi ricordo che potete seguirmi su Instagram come @the_strange01 e su Facebook come @rocknbio

Annunci

10 pensieri su “5 FLOP prodotti ecobio, naturali e con buon inci: quelli da NON comprare mai! #2 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...