Comprare un prodotto più e più volte, normalmente, è segno di altissima soddisfazione nei suoi confronti, un po’ come quando si diventa monogami: ci deve essere una ragione per la quale si sceglie di condividere la vita con una sola persona. Ci dovrá pur piacere un mondo, no? Comprare più e più volte un prodotto e scoprire che, a distanza di tempo, la casa madre ne ha cambiato formulazione e quantità, bhè, è come scoprire di essere stati traditi. E io l’ho scoperto nel peggiore dei modi, scrivendo questo articolo. Vi preciso, dunque, che la recensione è basata su di un detergente viso con buon inci ancora in circolazione, ma che sta venendo man mano sostituto da un altro detergente con stesso nome, ma diversa formulazione e quantità.

L’Avril Cosmetics è un brand francese ecobio, naturale, cruelty free e con certificazione ECOCERT, che mi ha sempre regalato ottime soddisfazioni: dalle salviette struccanti, all’acqua micellare. Si acquista on line o in bioprofumerie, a prezzi economici per un ottimo inci.

Quando ormai più di un anno fa decisi di provare questa mousse detergente, non sapevo di andare incontro alla mousse detergente della mia vita. Come ogni storia d’amore che si rispetti, io venivo da un detergente agressivissimo sulla mia pelle, quello della Lavera, che regalava quell’odioso effetto “pelle che tira”, lasciandola stressata, debole e facilmente irritabile, oltre che piena di imperfezioni. 

Quando ho cambiato, è stato magnifico: la mousse detergente alla Rosa Damascena della Avril è un detergente con buon inci, che costa 8€ per 200ml e dura almeno 4 mesi, con un utilizzo giornaliero.

Ha una formulazione semplice ma efficace, perché con acqua di Rosa Damascena ed Aloe Vera. Questa mousse ecobio è leggera, ariosa, per nulla appiccicosa, piacevole da stendere e massaggiare, con un medio/forte, tuttavia non nauseabondo, profumo di rose. 

Delicatissima sulla pelle, anche utilizzandola in connubio con la spazzolina della pulizia del viso, questa mousse dal buon inci rispetta l’epidermide lasciandola fresca, distesa, lenita e senza quell’effetto “ho messo la vinavil sul viso e sentirò la pelle, secca ed arida, tirare come non mai”

La particolarità di questo prodotto detergente ecobio è proprio il fatto di risultare estremamente dolce, ma efficace allo stesso tempo (lava via anche i residui di makeup!), anche sulle pelli sensibili, tendenti ad arrosarsi, sottili od asfittiche.
Dopo essermi struccata, completo la mia skin care routine lavando il viso con una noce di questa mousse, la quale viene erogata dalla comoda pompetta anti batterica ed anti spreco. 



Amo questo detergente in un modo profondo e potessi, la farei provare a tutti per far conoscere la sensazione di un viso pulito ma rispettato. 

Tuttavia, con la nuova formulazione ( che poi, chi ve l’ha detto di riformulare un prodotto funzionale? Chi, chi?), tutto questo non esiste più. La rosa Damascena e l’Aloe Vera non sono più contemplate in questo detergente vegan ok, che oltre a ridurre da 200ml a 150ml il prodotto, mantenendo però lo stesso prezzo, ha inserito, come estratto naturale di punta, quello del fiore di Loto. Il Loto è noto per le sue proprietà schiarenti e calmanti, oltre che per la sua delicatezza sulla pelle, ma quanto può essere migliore della strabiliante Aloe? Oltre al fiore del Loto, l’inci di questa nuova mousse, prevede anche l’acqua Hamamelis, rinfrescante e lenitiva.

Foto presa dal sito ufficiale Avril

Sinceramente non sono sicura di voler provare questa al Loto, perché sono quasi certa non sarebbe all’altezza del primo. Oltretutto il rapporto quantità -prezzo è diminuito con la riduzione di ml nel prodotto, tanto da farmi desistere da un nuovo acquisto.

E voi? Avete mai provato questo detergente? Quale dei due? Cosa ne pensate? Qual’è il detergente che preferite? Fatemi sapere tutto in un commento qui sotto, sulla mia pagina facebook o anche su instagram, perché sono estremamente curiosa. 


Annunci

23 pensieri su “Detergente viso ecobio, economico, con buon inci e vegan ok per pelli delicate e sensibili: mousse Avril alla Rosa Damascena.

  1. Ultimamente sono in fissa con i detergenti in mousse, ma anche a me è successa la stessa cosa, ne trovi uno (di kiko) con cui era amore e l’hanno stravolto facendo una mezza schifezza…però mi sa che nonostante il cambio, quello di Avril lo proverei.

    Liked by 1 persona

      1. Beh, mettiamola così: hai scritto che il loto è un fiore lenitivo, dunque non dovrebbe essere aggressivo su un viso con pelle sensibile.
        Se l’inci non ha subito alterazioni quanto a elementi bio presenti nel prodotto (in pratica: se non hanno aggiunto schifezze o alterato le dosi in modo da avere conseguenze diverse) magari su può provare a dare una chance alla nuova “profumazione”. Se ci sono delle sostituzioni consistenti che invece vanno al di là della semplice profumazione… beh… 8 euro non sono pochi. Considerando che hanno eliminato (senza motivo!) 50 ml di prodotto…. la questione diventa più complicata…

        Liked by 1 persona

  2. L’avevo provata anni fa questa mousse alla rosa damascena e ne conservo un buon ricordo! :mrgreeen: Ma davvero non la faranno più?! A limite potevano fare una variante riformulata al “loto e amamelide”, ma perché togliere la versione “damascena e aloe”?! 😦

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...