Alle porte dell’autunno è inutile negarlo, i capelli tendono a cadere, oltre la classica caduta fisiologica giornaliera e con loro cominciano a crescere in noi le paranoie da calvizie. Ogni anno la stessa storia e, come ogni anno, cerco di trovare un rimedio che non sia il classico impasticcamento, il quale, comunque, funziona sempre ( QUI l’altricolo che ho scritto sugli integratori alimentari per i capelli). Ho provato davvero di tutto: dagli impacchi di erbe indiane, a quelli con gli avanzi del frigorifero, dalle fiale, ai massaggi e, sebbene siano tutti, a modo loro, efficaci, nulla è tanto funzionale sul mio cuoio capelluto come uno tzunami di olii essenziali.

Sul mio cuoio capelluto grasso e sensibile e sui miei capelli fini, gli olii essenziali sono una benedizione. In realtà è semplicemente la mia epidermide che va a nozze con questo tipo di prodotto naturale, dunque avendolo scoperto, non posso che accontentarla. Negli anni ho provato vari “elisir“, per cuoio capelluto e capelli, a base di olio ed olii essenziali, ad esempio Phytopolleine della Phyto, ma i prezzi sono davvero sempre altini ( 20 per 25ml!). Per un periodo ho prodotto in casa io stessa la miscela, acquistando vari olii essenziali e unendoli ad una base di olio leggero, ma alla fine non riuscivo mai a trovare una perfetta proporzione.

 

Il giorno in cui mia madre, in un non insolito slancio di dolcezza, è tornata a casa con l‘olio di erbe alpine di Naturaverde, in dono alla sua meravigliosa figlia (  ma quanto è bello farsi i complimenti da soli?!), mi sono detta: “pack anni ’80, prezzo decente, facilmente reperibile…deve avere un pessimo inci. Dai mamma, apprezzo lo sforzo ,ma un po’ meno!“. Avete presente quel detto, sul fatto che le mamme hanno sempre ragione? ecco, questo è un esempio lampante. Giro la confezione e mi ritrovo un elenco lunghissimo di ingredienti meravigliosi: estratti su estratti e oli essenziali su olii esenziali. Nessuno inghippo. Non c’è trucco, non c’è inganno, signore e signori.

Ma cosa è e a cosa serve esattamente l’olio di erbe Alpine di Naturaverde?

wp-1474284326601.jpeg

Un olio arricchito di estratti naturali, senza alcool. Niente di più tra gli ingredienti: senza siliconi, parabeni, PEG ecc. Solo olio ed estratti. A base di olio di mais, il prodotto contiene più di 20 olii essenziali, uno più funzionale dell’altro, tra i quali:

  • l’olio essenziale di Menta, rinfrescante e tonificante
  • l’o.e. di Eucalipto, antisettico
  • l’o.e. di  Limone, purificante
  • l’o.e. di Anice, spasmodico
  • l’o.e. di Tea tree, antibatterico
  • l’o.e. di Lavanda, calmante e purificante
  • l’o.e. di Finocchietto, tonicizzante
  • l’o.e. di Ginepro, antinfiammatorio
  • l’o.e. di Cannella, tonifcante e antisettico
  • l’o.e. di Rosmarino, stimolante e astringente
  • l’o.e. di Timo, ricostituente e stimolante
  • l’o.e. di Salvia, equilibrante e depurativo
  • l’o.e. di Pino Mugo, purificante

Oltre a questi, presenta tra gli altri, estratti di Artemisia, Iris, Vaniglia, Mirra e Camomilla.

Dunque le possibilità di utilizzo, ed i suoi benefici sulla pelle, non solo sul cuoio capelluto e sui capelli, sono pressochè infinite.

wp-1474284321189.jpeg

Si possono sfruttare al meglio le proprità dal prodotto, utilizzandolo in modi diversi a seconda della necessità: per muscoli affaticati dopo lo sport, basta massaggiare la parte indolenzita con l’olio, allo stesso modo per emicranie e cervicali o gonfiore alle gambe. Per piedi doloranti si aggiungono delle  gocce nel pediluvio. Per raffreddori o naso chiuso si può inalare il prodotto tramite effluvi in acqua calda.

Tuttavia, ciò che interessa a noi è l’utilizzo di questo rimedio naturale sul cuoio capelluto (anche grasso come il mio) e su capelli deboli, stressati e che cadono. Una mezz’ora prima della doccia, ma se avete più tempo a disposizione anche due ore, a capelli asciutti massaggiate, frizionando leggermente,ancora meglio se con la testa in giù, una quantità generosa di olio sulla cute, SOLO sulla cute. Probabilmente dovreste seguire l’indicazione di 8/10 gocce, come riportato sulla confezione, ma io preferisco abbondare per essere sicura che ogni angolo della cute venga raggiunto, ovviamente senza esagerare.Dopo il tempo di posa basterà lavare i capelli con il vostro shampoo abituale, magari fate due passate se avete paura di non riuscire a levare l’unto.

Se applicato con costanza, una volta o due a settimana per almeno due mesi  i risultati saranno sorprendenti e visibili: i capelli risultano più forti, vigorosi, luminosi, meno grassi ma non secchi, sani. Io noto, con il tempo, spuntare dei nuovi piccoli capelli (nuovi  nel senso rinnovati, perchè non si possono creare bulbi piliferi dal nulla), merito degli olii essenziali stimolanti della circolazione. Il cuoio capelluto respira nuovamente, tonificato, risanato, coccolato e rinfrescato. Io sento e vedo la differenza rispetto a quando non lo utilizzo e, differentemente dalle fiale per capelli grassi, che comunque adoro, questo olio agisce in modo più globale e non solo sul problema dell’eccesso di sebo.

wp-1474284359607.jpeg

 

La confezione contiene una boccetta di vetro con tappo a vite e beccuccio contagocce, davvero comodo per evitare pasticci o sprechi. L’olio di erbe Alpine è Made in Italy e 100% naturale, ma non ha alcuna certificazione ecologica o biologica, punto a sfavore. Acquistabile in tutte le grandi distribuzioni come Tigotà, Acqua&Sapone, Rsparmio casa od Ipermercati, per 100ml al prezzo oscillante tra gli 8€  ed i 14€, a seconda di offerte e congiunzioni astrali, a voi favorevoli.

wp-1474284364459.jpeg

Essendo un olio, unge. Non si può dire di no, ma almeno è un olio facilmente assorbibile e leggero, ma non aspettatevi che non unga. Ha un ODORE FORTE, molto molto balsamico, perciò non aspettatevi un prodotto inodore.

Tralasciando la confezione con un visual estremamente datato, ora hanno rinnovato il look da quello che vedete sopra, a questo: benvenuti negli anni 2000.

.immagine

Concludendo, mi sento di consigliarvi questo prodotto senza esitazione. Ma voi ne avete mai usato? quale è il vostro trucchetto magico per salvare i capelli che cadono? Vi piace l’idea di questo olio multiuso? Fatemi sapere che sono curiosa 😉

P.s. Non dimenticatemi di seguirmi su Facebook, basta cliccare sul banner qui al lato ( o sotto se siete su smartphone) e su Instagram, mi trovate come @ the_strange01 o basta cercare rocknbio.

Annunci

28 pensieri su “Olio di erbe Alpine: il rimedio migliore per capelli che cadono, deboli e stressati.

  1. Mi ricorda vagamente la confezione di un olio “un pò meno di 32” che va alla grande tra le presentatrici e costa come una cassetta di lingotti d’oro.
    Che dire, OVVIAMENTE al mio Tigotà non c’è 😐 , ma non smetterò di cercare anche perchè or ora ho iniziato a provare le fiale NK al ginseng e mi ci sto trovando bene, ma si sa che affidarsi ad un solo prodotto anche se fighissimo, è noia.

    Liked by 1 persona

    1. Puoi ordinarlo da Tigotá! On line lo vendono sul sito dunque sicuro te lo possono far arrivare in sede. Le fiale NK le avevi viste qui sul blog o le avevi trovate per conto tuo? Più che noia comunque la pelle e i capelli tendono poi ad assuefarsi ad un prodotto e a rendere di meno, dunque serve alternare…fai benissimo!!!

      Liked by 1 persona

      1. Avevo visto che tu avevi usato quelle all’ortica con risultati più che sodisfacenti, sicchè quando le ho viste in offerta mi sono eiettata sullo scaffale e ho deciso di provare quelle al ginseng (visto il periodo) che sono specifiche per la caduta/indebolimento.
        Non posso davvero comprare online, no, non posso.
        Perchè potrei anche partire con la bella intenzione di dire “eh compro solo quello”, ma poi sfogliando vedrei anche “questo non l’ho mai visto, ah costa pure poco lo provo”, e tra un “meglio che approfitto per non pagare tanto di trasporto” e un “aggiungi al carrello non so cosa sei ma mi serve fregacazzi” so che il totale mi farebbe cascare anche i 2 capelli che mi sono ricresciuti con le fiale…

        Liked by 1 persona

      2. Ahahahaha sono felice che le fiale ti siano piaciute! Allora puoi ordinarlo direttamente alla cassa, oppure aspettare di incontrarlo bel momento propizio u.u no, io riesco sempre a trattenermi quando faccio shopping. On line, è quello dal vivo che mi frega ahahah

        Liked by 1 persona

    1. Ho provato con il ricino ma per i miei capelli super fini era troppo pesante e non riuscivo mai a lavarlo via senza far seccare la cute 😥 l’ho usato per le ciglia e mi faceva gonfiare gli occhi, anche se i risultati erano visibili….forse sono allergica? O.o

      Liked by 1 persona

  2. Ok ok ok. Io corro subito a vedere se online si trova 😀 Mi hai seriamente incuriosita! Tralasciando il fatto che quest’anno sto perdendo meno capelli del solito (non vorrei essermela tirata, ma ne vado tanto fiera!), mi piacerebbe tamponare ulteriormente l’imminente disastro causato dalla brutta stagione. E questo prodotto sembra il più adatto 😀

    Liked by 1 persona

    1. Guarda, se non ti da fastidio un odore balsamico e forte, prendilo, al massimo se non ti dovesse piacere l’effetto potrai usarlo durante la pulizia del viso dentro l’acqua per i vapori (io l’ho fatto spesso). Se non lo trovassi ci sta quello della phyto che è pressoché uguale, molto buono ma il prezzo è moooolto più Aalto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...