Quando hai una mamma che se potesse si struccherebbe solo con acqua e sapone e massimo metterebbe uno strato invisibile di crema viso, far entrare nella sua routine il concetto di siero viso è un po’ una sfida: “ma non sprecare soldi così!”, ” ma che ci faccio” e “mi basta la crema” sono le affermazioni principali che potreste sentirvi dire.
Ma quale è l’utilizzo del siero viso? questo tipo di prodotto si presenta normalmente con l’aspetto di un fuido trasparente molto viscoso che va applicato rigorosamente prima della crema idratante o da solo se la pelle non necessita di grande idratazione, per esempio se grassa od asfittica. Il siero viso apporta una maggiore quantità di acqua all’epidermide e la tratta con specifici estratti per risolvere vari inestetismi come rughe, luminositá, sebo in eccesso, tono della pelle ecc. Può essere anche mischiato alla propria crema abituale per renderla più leggera o potenziarne gli effetti benefici. Insomma utilizzarlo o meno può fare la differenza, sopratutto dopo i trent’anni.

Effettivamente mia madre non ha molte rughe pur ignorando i dodicimila step che andrebbero eseguiti per prendersi cura al meglio della propria pelle…fortuna? Credo, ma questo non mi ha frenata dal cercare di portarla sulla retta via, cosí le ho regalato il siero antiossidante di Biofficina Toscana che appena finito ho sostituito con il siero Fitocose per vedere quale dei due era migliore per risultati e rapporto qualità-prezzo.
image

Ovviamente io ho provato entrambi per poter dare una opinione diversa da quella su cui queste impressioni sono settate, ossia un tipo di pelle secca e sensibile, con couperose ma con pochissime rughe.
Maa ora passiamo al confronto vero e proprio.

Siero viso Antiossidante Biofficina Toscana
image

Ho già recensito questo siero e per chi non lo avesse letto, il mio articolo che contiene prezzo, reperibilitá e opinioni sincere su questo prodotto con buon inci può leggerlo qui . Confermo tutto quello che avevo già detto su questo prodotto e l’amore spassionato di mia madre per lo stesso tanto da finirlo in tempo record (ecco perché nelle foto è praticamente vuoto!).

image


Siero viso Ristrutturante JalusPlus Fitocose

image

Il siero viso ristrutturante JalusPlus è un prodotto VEGAN OK, made in Italy, cruelty free, certificato ICEA ed ECOBIO, reperibile sul sito della casa madre http://www.fitocose.it , su altri e-shop e bioprofumerie al prezzo di 16,60€ ( ad un prezzo maggiorato per i rivenditori) per 30ml di prodotto.
La formula è composta da beta glucano ed acido Jaluronico “in forma polimerica ad alto peso molecolare ed in forma oligomerica a basso peso molecolare che risulta più permeabile e  adatto a migliorare l’idratazione profonda degli strati dell’epidermide, insieme compensano il deficit di collagene  e migliorano la coesione e la compattezza della pelle rendendola più luminosa e omogenea  con rughe meno profonde e più attenuate.” ( mia rielaborazione dal sito ufficiale del prodotto).

image

Come si nota dalla foto il prodotto è molto liquido, molto di più rispetto a quello di Biofficina Toscana e questo aiuta a sprecarne meno in quanto una piccola quantità è utile sia per collo e viso: uno zic è anche troppo. Un siero inodore, un vantaggio per chi non ama le profumazioni sul viso e per questo potrebbe trovarsi male con la profumazione fiorita del siero di Biofficina. Ottimo il fatto che ci sia la chiusura “ermetica” per far sì che il prodotto non venga contaminato anche quando non viene utilizzato, se siete germofobe è perfetto. Nota dolente la sensazione di appiccicaticcio che rimane sul viso a lungo in quanto il siero fatica ad asciugarsi in fretta, non proprio comodo se si va di fretta. Dopo vari utilizzi la pelle risulta più idratata ma, a detta di mia madre, non si riscontra un vero e proprio rassodamento del viso, né un benessere generale a livello di luminositá e colorito ma le rughe di espressione sono meno evidenti: è un siero “basico” probabilmente molto più adatto a chi presenta molte rughe, un pelle spessa e che non ha particolari esigenze come invece ha una pelle con couperose e sensibile. 

Quale dei due è il migliore? per consistenza, profumazione e reali benefici mia madre ha eletto vincitore il siero antiossidante di Biofficina Toscana: sulla sua pelle del viso questo siero riesce a fare davvero la differenza perché non appiccica, si asciuga in un baleno, ha una profumazione gradevolissima e, cosa più importante, riesce a rendere la pelle soda ed idratata, lenendola e schiarendola ad ogni applicazione. Per me invece sono abbastanza equivalenti: il profumo del siero di Biofficina mi piace ma forse è un po’ troppo forte rispetto invece a quello inodore di Fitocose; sottoscrivo il fatto che quest’ultimo sia davvero appiccicoso ma come risultato finale sulla mia pelle asfittica sono uguali, equivalenti ed entrambi di ottima qualità, se dovessi ricomprarne uno per me, allora, scegliere il meno costoso.

E voi usate il sieroo nella vostra routine viso? Avete mai provato uno di questi? Fatemi sapere e buon siero siero 😉

Annunci

6 pensieri su “Biofficina toscana o Fitocose: chi produce il miglior siero ecobio per pelli mature?

  1. In genere i sieri gellosi tendono a soffocarmi la pelle, ma tra quelli che ho provato, quello di BT antiossidante è stato il migliore e l’ho consumato alla velocità della luce! L’unico che ricomprerei! La profumazione poi, è divina! *_*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...